rotabili fcv

Nell’ex deposito FCV di Casalecchio sono conservati, per il loro valore storico, alcuni rotabili della vecchia gestione della Ferrovia Casalecchio-Vignola. La linea ha rivisto nuova vita nei primi anni 2000 grazie alla gestione di FER, che ha realizzato profondi ammodernamenti all’infrastruttura e al materiale rotabile, rilanciando il servizio viaggiatori, che oggi può vantare una cadenza oraria tra Bologna e Vignola, più alcuni treni alla mezz’ora su Bazzano. La manutenzione dei mezzi elettrici moderni è stata però concentrata a Bologna Roveri, decretando così la chiusura del vecchio deposito FCV di Casalecchio Garibaldi e la sua disconnessione dalla rete (2017). Il deposito è oggi utilizzato da FER per custodirvi pezzi di ricambio e strumenti per la manutenzione dell’infrastruttura, ma al suo interno trovano ancora posto gli antichi locomotori L902, L904, L905, L915 e una vecchia autoscala. Il locomotore Krauss Maffei L916 è stato trasferito intorno al 2016 presso il DL di Bologna Roveri per essere utilizzato per le manovre.

ClassificazioneCostruttoreAnno di costruzioneRodiggioPotenzaVelocità
L902Stanga TIBB1938Bo’Bo’320 kW60 km/h
L 904 (ex E400.002)Savigliano1930Bo’Bo’560 kW50 km/h
L 905 (ex E400.003)Savigliano1930Bo’Bo’560 kW50 km/h
L 915Greco1957B95 kW34 km/h
L 916Krauss Maffei1961B
previous arrow
next arrow
Slider

Sodalizio Amici Ferrovie Reggio Emilia